Errori su LinkedIn. NO a “in cerca di occupazione”

Cosa so fare? Cerco Lavoro…

Di errori su LinkedIn se ne fanno tanti, ma questo è veramente da evitare come la peste! Sai cosa succede se fai una ricerca su LinkedIn con le keywordin cerca di occupazione“?  Ottieni circa  10.000  risultati. Assurdo… Tutti possiamo trovarci in un momento di difficoltà per tante ragioni.  Soprattutto in questo orribile periodo, perdere il proprio posto di lavoro è molto facile. Questo, però, non ti trasforma in un “disoccupato di professione”. Tu resti un/a geometra, un/a architetto/a, un/a ragioniere/a, un/a operaio/a specializzato/a.

errori su linkedin

Tu sei un professionista

Insomma la perdita temporanea di lavoro non fa di te un disoccupato di professione. Le aziende hanno bisogno di segretari, architetti, operai… non di disoccupati. Non presentarti con un biglietto da visita che ti identifica con quello che hai perso! Presentati con quello che sei o sai fare! Fai in modo, soprattutto su LinkedIn, ma anche nel tuo CV, di non scrivere “in cerca di occupazione”! Se ti stai candidando a un’offerta di lavoro, questo è già chiaro.  Non metterti nelle condizioni di non aver alcun margine di trattativa. Non farti prendere dall’ansia…  Non entrare nel mood della disperazione. Pensa che è solo una situazione momentanea. Non smettere mai di proporre e mostrare quello che sai fare, chi sei!

Come evitare che la tua ultima esperienza sia Disoccupato

Un consiglio che do sempre è inserire nel campo “Qualifica” il proprio ruolo (es. grafico impaginatore) e, nel campo successivo, invece: “collaborazioni varie”. Poi si potrà spiegare, in sede di colloquio, che dopo l’ultima esperienza di lavoro da dipendente, si sono avute piccole collaborazioni con imprese amiche, anche pro bono, per non “perdere l’allenamento”, mentre si cercava una nuova occupazione stabile…   I CV devono essere veritieri, ma qui si tratta di una piccola strategia di comunicazione: la gente che sta ferma per troppo tempo non piace a nessuno, anche se dipende da varie situazioni e non è certo colpa tua. Quindi: evita di darti la zappa sui piedi. Dimostra che hai tanta passione e che non sai proprio stare fermo.

Ti rimando ora a un articolo un po’ datato ma sempre utile per compilare al meglio la tua pagina LinkedIn